Sport

Palermo – Savoia 0 – 1, LE PAGELLE | Ficarrotta, Felici e Martin: che flop

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

FOTO PUGLIA/PEPE

Il Palermo torna con i piedi per terra. Il Savoia gioca una partita sontuosa e non ruba nulla, i rosanero invece si innervosiscono con il passare dei minuti e finiscono la gara in 10 senza troppe attenuanti. Ma non è certo il caso di fare tragedie: anzi, per certi versi questo ko assegna maggiore valore ai dieci successi precedenti. Non si poteva vincerle tutte e ci sta che la prima sconfitta sia arrivata contro una delle favorite della vigilia. E se può essere un bel segno del destino, il vantaggio in classifica è rimasto immutato. Non facciamo drammi su una sconfitta giusta.

PALERMOPelagotti 6 (dal 35 s.t. Fallani 6,5); Doda 5,5 (dal 44′ s.t. Ambro s.v.), Lancini 5,5, Crivello 6,5, Vaccaro 5 (dal 35′ s.t. Lucera s.v.); Kraja 6 (dal 20′ s.t. Langella 5,5), Martin 5, Martinelli 6,5; Ficarrotta 4, Ricciardo 5, Felici 4,5 (dal 36′ s.t. Santana 5,5).

SAVOIA: Coppola 6,5; Dionisi 6, Guastamacchia 7, Poziello 6,5; Oyewale 6,5, Tascone 6, Gatto 6,5, Osuji 7, Rondinella 6,5; Cerone 6, Scalzone 5,5 (dal 1′ s.t. Diakite 7,5).

LA CRONACA DEL MATCH

Pelagotti 6: Diakite segna da pochi passi, stavolta non può fare miracoli. Poi esce sull’altare di un disperato disegno tattico.

(dal 35′ s.t. Fallani) 6,5: Entra a freddo e compie subito una importante parata su Diakite. Poi “ipnotizza” Osuji che manda fuori. Insomma, la sua chance se la gioca bene.

Doda 5,5: Presidio della fascia autorevole, dalla sua parte il Palermo rischia pochissimo. Sarebbe una prestazione sufficiente senza quella distrazione sul gol del Savoia, quando lascia spazio a Diakite per la conclusione vincente.

(dal 44′ s.t. Ambro) s.v.

Lancini 5,5: C’è finalmente da lavorare, contro due attaccanti di un certo spessore. Con un partner in palla come Crivello le micce vengono disinnescate senza grossi affanni ma quando la pressione sembra scemare, la difesa si fa sorprendere da un lancio di 40 metri che manda Diakite in gol. Si fa sorprendere da una palla alta anche sullo 0 a 0 ma Diakite lo grazia con un colpo di testa a lato.

Crivello 6,5: Il clima da battaglia è adatto alle sue caratteristiche di combattente. Entra spesso in scivolata, gli scontri duri li vince quasi tutti: è il gladiatore della difesa

Vaccaro 5: Parte benino ma con il passare dei minuti va in difficoltà e diventa impreciso in fase di appoggio e affannoso in ogni suo intervento difensivo.

(dal 35′ s.t. Lucera) s.v.

Kraja 6: Fra i meno peggio del Palermo, fa tutto quello che può per arginare il centrocampo campano che appare superiore soprattutto sotto l’aspetto fisico.

(dal 20′ s.t. Langella) 5,5: Il suo ingresso non produce effetti positivi, non era certo lui che poteva rivoluzionare il reparto.

Martin 5: Per la prima volta in crisi. Osuji gli si incolla ai pantaloncini dal primo minuto, innervosendolo e impedendogli di giocare i suoi soliti cento palloni. Martin si innervosisce presto, becca una ammonizione al 9′ del primo tempo, combatte con generosità ma con vari problemi. Perfino sui calci piazzati è meno lucido.

Martinelli 6,5: Migliore del Palermo per distacco, recupera decine di palloni con intelligenza tattica o con forza fisica.

Ficarrotta 4: Posizione anomala, molto accentrata, quasi da trequartista soprattutto quando è il Savoia ad impostare. Quando la palla ce l’ha il Palermo si intestardisce in troppi personalismi che non producono quasi nulla. La palla della giornata gli capita dopo 40 secondi ma perde una battuta prima del suo tiro di sinistro che viene deviato. Che la giornata non è quella giusta lo fa capire chiaramente a metà ripresa quando si fa espellere con un rosso diretto per uno stupido fallo di reazione.

Ricciardo 5: Segna un gol sul filo del fuorigioco dopo 5 minuti. Sarebbe la liberazione e invece è l’inizio dell’incubo perché il guardalinee lo annulla per fuorigioco (decisione dubbia, anche se difficilissima). I rifornimenti scarseggiano, va a fare battaglia su ogni palla con poche chances di successo anche perchè accanto a lui, a spalleggiarlo, non c’è nessuno.

Felici 4,5: Indisponente. Passeggia tutta la partita, fuori anche dal clima di lotta. La sua peggior partita in rosanero, a tal punto che negli ultimi dieci minuti Pergolizzi rivoluzione la squadra per tirarlo fuori dal campo.

LEGGI ANCHE

SERIE D, GIRONE I: I RISULTATI DELL’11a GIORNATA


IL DATO DEGLI SPETTATORI

IL “PALLONE” DEL BARBERA DIVENTA PALAZZETTO


L’articolo Palermo – Savoia 0 – 1, LE PAGELLE | Ficarrotta, Felici e Martin: che flop proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker