Hi-Tech

Cardboard VR non è finito: Google rende il progetto open source

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Sono passati pochi giorni da quando Google ha annunciato di aver interrotto lo sviluppo del progetto Daydream in seguito allo scarso successo della piattaforma di realtà virtuale, ma ora apprendiamo che gli sviluppatori di terze parti potranno comunque proseguire le loro attività nella creazione di applicazioni Cardboard VR.

Google ha infatti reso open source il progetto, il repository è disponibile e include tutte le API necessarie per l'head tracking, la gestione dell'input e molto altro: chiunque fosse interessato potrà trovare tutta la documentazione in FONTE., mentre QUI è disponibile il codice GitHub.

Cardboard VR è nato 5 anni fa, quando l'esperienza di realtà virtuale legata agli smartphone risultava molto promettente. Il visore in cartone ha fornito un approccio economico a questo segmento, tuttavia la mancanza di applicazioni e i limiti della stessa tecnologia hanno raffreddato l'interesse da parte degli utenti. Nel frattempo, le principali aziende hanno preferito concentrarsi sugli sviluppi di applicativi in realtà aumentata basati su ARCore (Android) o ARKit (iOS).


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 545 euro oppure da ePrice a 612 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker