Sport

Urlano a un bambino “Negro di m***a”. La società: “Giocheremo con il volto dipinto di nero”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

pallone-01

Nel weekend segnato dalle polemiche per i buu a Mario Balotelli, un altro caso di razzismo che rasenta i limiti della follia e della decenza: a denunciarlo è l’Aurora Desio dopo il match dei Pulcini (classe 2009) contro la Sovicese. Un ragazzino di 10 anni della formazione di Desio si è sentito urlare da una madre “Negro di m***a”. Ma le società hanno intenzione di rispondere con un gesto di protesta esemplare: le formazioni Juniores scenderanno in campo nel prossimo weekend con tutti i giocatori con il volto dipinto di nero.

L’episodio è accaduto sabato, ma ha assunto (come spesso succede) un risalto maggiore nelle ultime ore dopo la denuncia della società sui social: “Un piccolo giocatore dell’Aurora, di colore, si sente insultare con quella frase choc proveniente dai genitori ospiti. La voce è femminile ed è sentita da altri compagni e da altri adulti. Il bambino finge indifferenza. Con grande forza d’animo incassa e continua a fare ciò che più ama, correre dietro il pallone, con i suoi amici. A fine partita, insieme a un compagno, riferisce quelle parole al mister e poi ai genitori, tra l’altro molto attivi nel mondo del volontariato, della cooperazione, della difesa dei diritti umani”.

“Con questa lettera, l’Aurora Desio – si legge – vuole pubblicamente denunciare questa vergogna – avvenuta tra l’altro in un weekend di altri casi eclatanti come gli insulti a Balotelli e l’aggressione a un ragazzo di colore del Melzo – alle autorità politiche nazionali e locali, alla Lnd Figc, ai media locali e non, affinchè si faccia squadra contro questo disgustoso fenomeno”.

La stessa è indirizzata anche alla Società Sovicese: “Certi che i vertici della Società condividano i valori di sportività e condannino ogni forma di razzismo – sottolinea l’Aurora Desio – ci aspettiamo che venga avviata una indagine interna per individuare chi si è resa autrice di questo gesto vile e indegno, nei confronti di un bambino di 10 anni. Finchè non sarà individuata e oggetto di Daspo temporaneo dai campi giovanili, ci rifiuteremo di incontrare la Sovicese in qualsiasi competizione ufficiale, anche a costo di rischiare multe e penalizzazioni”. La Sovicese ha informato che l’indagine è già stata avviata e intende raccogliere l’appello e l’iniziativa dell’Aurora Desio.

LEGGI ANCHE

BRESCIA: FABIO GROSSO NUOVO ALLENATORE

BALOTELLI RISPONDE AGLI ULTRAS VERONESI: “SVEGLIATEVI IGNORANTI”

“NUOVO STADIO MILAN E INTER? IMPOSSIBILE A QUESTE CONDIZIONI”

 

L’articolo Urlano a un bambino “Negro di m***a”. La società: “Giocheremo con il volto dipinto di nero” proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker