Cronaca

Intervenne per sedare lite e fu ucciso, confermata in appello condanna

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

In primo grado, per Lombardo, il pm Antonella Trainito aveva invocato l’ergastolo, ma la Corte d’assise, come chiesto dalla difesa (avvocato Giacomo Frazzitta), ha escluso l’aggravante della “particolare crudeltà” e ha concesso all’imputato le attenuanti generiche.

L’articolo Intervenne per sedare lite e fu ucciso, confermata in appello condanna sembra essere il primo su BlogSicilia – Ultime notizie dalla Sicilia.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker