Hi-Tech

TCL: ecco il prototipo con schermo flessibile che si piega in tre

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il settore dei dispositivi pieghevoli con schermi flessibili muove i primi passi e deve ancora dimostrare la capacità di proporre prodotti maturi e richiesti dal pubblico. Samsung e Huawei sono riuscite a superare le difficoltà iniziali, dando il via alla commercializzazione dei loro primi modelli con schermi flessibili: quello del produttore sudcoreano a settembre, la proposta dell'azienda cinese arriverà a metà novembre in Cina.

Mentre Galaxy Fold e Mate X fanno da apripista, altre aziende preparano le loro controproposte, partendo dai molteplici modi di impiegare la tecnologia che consente di produttore pannelli in grado di piegarsi. TCL ne ha dato prova in occasione del Mobile World Congress con cinque differenti di prototipi, ma è tuttora all'opera per ampliarne il numero. Nel novero rientra anche un modello con di doppia cerniera ed in grado di chiudersi in tre parti.

A secondi dei punti di vista è quindi un tablet con uno schermo da 10" che può assumere un form factor simile a quello di uno smartphone (dallo spessore non contenuto) o viceversa uno smartphone che si trasforma in tablet. Definizioni a parte, la sostanza cambia poco: il pannello flessibile e il sistema di piegatura con tecnologia proprietaria di TCL, DragonHinge, presentata al MWC 2019 permettono di sfruttare, quando il dispositivo è completamente aperto, un display di diagonale maggiore rispetto a quella del Fold (7,3") e del Mate X (8") e, quando è chiuso, un display di dimensioni equiparabili a quelle di un schermo per smartphone.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker