Hi-Tech

Sicurezza stradale: la barriera spartitraffico di Anas è super resistente e tecnologica

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Sicurezza prima di tutto: è su questo fondamentale principio che si basa il lavoro di Anas, concessionario della rete stradale e autostradale italiana (quasi 30 mila km in totale) che regolarmente svolge attività di ricerca e sviluppo per implementare soluzioni innovative al servizio (e a protezione) degli automobilisti.

In questo campo la tecnologia è fondamentale: è stato ad esempio il caso dei sensori smart e della fibra ottica per la pesatura dinamica dei camion sui ponti dopo il dramma di Genova, ed è ora il caso anche della nuova barriera spartitraffico in calcestruzzo National Dynamic Barrier Anas (NDBA) realizzata proprio da Anas e recentemente sottoposta ad una serie di crash test per verificarne la resistenza agli urti violenti. Ebbene, la sua struttura rinforzata con un profilato d'acciaio ha superato con successo tutte le prove a cui è stata sottoposta.

Presso il Centro di Certificazione e Analisi comportamentale di Bollate (MI), Anas ha lanciato un mezzo pesante di 38 tonnellate ad una velocità di 65 km/h con un angolo di impatto di 20° e un veicolo leggero (900 kg) ad una velocità di 100 km/h. Entrambi gli urti hanno causato "danni esigui" sia al mezzo pesante che alla barriera: quest'ultima ha ottenuto il valore W2 come larghezza operativa, ovvero come "massimo spostamento della barriera in caso di urto". E' stata poi eseguita una seconda prova – caso unico nel settore – lanciando un altro mezzo di 38 tonnellate contro la stessa barriera, già "provata" – seppur parzialmente – dagli urti precedenti.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker