Hi-Tech

Gateway lunare, il Giappone a fianco della NASA nella realizzazione

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Prima che Trump urlasse a gran voce il ritorno entro il 2024 di astronauti statunitensi sul suolo lunare, la NASA aveva già steso un programma di esplorazione spaziale a lungo termine, che prevedeva non solo il ritorno sulla Luna, ma anche l'importante obbiettivo di creare una presenza semi-permanente sul satellite, che funga da ponte per le future missioni verso altri pianeti.

Si parlò quindi del progetto di realizzazione di Gateway, una stazione orbitante da porre attorno alla Luna, che possa permettere di raggiungere la superficie con maggior facilità, semplificando eventuali operazioni di andata/ritorno e missioni. Un progetto piuttosto imponente, che la NASA difficilmente riuscirà a realizzare entro le previsioni (si parla indicativamente del 2030) senza altre partnership esterne, ma oggi è arrivata la conferma che la realizzazione di Gateway godrà di un importante contributo, quello del Giappone.

Secondo il Japan Times, il paese asiatico offrirà cooperazione tecnica per la costruzione della stazione spaziale Gateway, in particolare il Giappone si occuperà della fornitura di dispositivi di supporto vitale, apparecchiature di condizionamento dell'aria e batterie. Per quanto riguarda la costruzione del Gateway in sé, la pubblicazione afferma che al momento non ci sarà collaborazione con la NASA, a causa dei costi eccessivi che l'operazione comporterebbe.


Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e, in offerta oggi da Gaming Pro a 459 euro oppure da Unieuro a 549 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker