Hi-Tech

Apple, basta tocchi involontari sul display grazie ai VCSEL | Brevetto

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Apple potrebbe utilizzare in futuro la tecnologia VCSEL (vertical-cavity surface-emitting laser) sui display touch di dispositivi come iPhone e iPad. Il brevetto appena approvato dalla USPTO illustra come la tecnologia sfruttata da Apple per FaceID possa essere estesa ad altre funzionalità, incluso il riconoscimento del livello di pressione di una superficie touch.

L'azienda californiana aveva investito nel 2017 390 milioni di dollari in Finisar, fornitore dei laser a cavità verticale a emissione superficiale impiegati nel sistema di telecamere TrueDepth da iPhone X in poi: ciò le ha consentito nel tempo di acquisire competenze specifiche su una tecnologia che potrebbe essere applicata non solo per il riconoscimento del volto 3D, ma dunque anche per migliorare l'esperienza d'uso, offrire una più efficace interazione con il display e ottimizzare la digitazione su tastiere virtuali.

La documentazione mostra VCSEL posizionati sotto il display che emettono verso la superficie touch fasci di luce lineari, a loro volta "recepiti" da sensori che ne calcolano l'angolazione, variabile a seconda della pressione del dito sul display (v. immagini). La misurazione della deflessione del pannello permette al sistema di capire quanta forza sia stata esercitata, in modo analogo a quanto il 3D Touch faceva sulle precedenti generazioni di iPhone.


Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, in offerta oggi da Monclick a 498 euro oppure da Unieuro a 559 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker