Hi-Tech

Per un italiano su quattro il proprio smartphone peggiora nel tempo

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Secondo i risultati di un sondaggio effettuato da Censuswide per conto di HMD Global tra gli scorsi mesi di giugno e luglio, un quarto degli italiani è convinto che il proprio telefono sia destinato a peggiorare nel tempo e c’è chi è addirittura sicuro (uno su 10) che gli smartphone siano progettati per smettere di funzionare trascorsi dodici mesi dall’acquisto.

Nonostante questa diffidenza, siamo comunque molto conservatori. La maggioranza degli italiani, infatti, cambia il proprio device dopo oltre due anni. Le motivazioni che inducono al cambiamento solo la perdita di fluidità (64 percento) e la necessità di avere maggiore spazio di archiviazione (28 percento).

Per quanto riguarda invece i criteri di acquisto di un nuovo smartphone si guarda molto al design o al colore. C'è anche che chi sceglie in base alla volontà di avere un hardware che consenta di otterrei il massimo in termini di prestazioni. Il 67 percento degli intervistati guarda al costo del device ed al sistema operativo. A seguire, con il 65 percento, c'è la durata della batteria. Agli italiani, ma non solo, piace fare tante foto e la qualità degli scatti è fondamentale per il 48 percento. Stessa percentuale anche per chi guarda al ciclo di vita di un telefono.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker