Hi-Tech

Il Cross Save potrebbe essere la prossima carta vincente di Switch | Editoriale

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Nel corso degli ultimi mesi, sempre più titoli AAA hanno ricevuto un porting su Nintendo Switch, permettendo ai possessori della console ibrida di non restare tagliati fuori da molte delle esperienze più interessanti di questa generazione. Abbiamo visto come titoli del calibro di Doom e Wolfenstein siano stati convertiti con molta cura, producendo un risultato finale degno di nota, anche al netto dei limiti hardware imposti dalla macchina.

Oggi però la situazione è cambiata e con essa è mutato il significato di queste conversioni. Da un lato abbiamo visto un aumento importante della qualità delle conversioni – giusto nelle ultime ore sono arrivate le versioni Switch di The Witcher 3: Wild Hunt e di Overwatch -, mentre dall'altro Nintendo ha aggiornato la sua lineup di console introducendo Switch Lite. Come si è detto in fase di recensione, la variante Lite è classificabile come una vera e propria console portatile che si pone in alternativa al modello ibrido tradizionale; se l'utilizzo sulla TV non fa per voi, si tratta del modello più adatto alle vostre esigenze.

L'insieme di questi due fattori si unisce per creare un nuovo segmento di mercato, a cui manca ancora un tassello per potersi concretizzare: e se Switch Lite diventasse "la console da avere" per poter giocare tutti i migliori AAA in mobilità, sfruttando in particolar modo il Cross Save? I migliori controlli, la buona autonomia e la maggior portabilità rendono Switch Lite l'hardware perfetto da poter affiancare ad una console o ad un PC da gaming e questo ruolo potrebbe essere ulteriormente enfatizzato qualora Nintendo decidesse di spingere su questo aspetto e di dialogare con gli sviluppatori per convincerli ad integrare con maggior frequenza il Cross Save.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker