Hi-Tech

Fitbit: produzione fuori dalla Cina a partire da gennaio

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Fitbit è pronta ad abbandonare la Cina e ad unirsi a Nintendo, Samsung, Sony e tanti altri big della tecnologia che hanno deciso di spostare la propria produzione – totalmente o in parte – in altre nazioni, al fine di evitare ogni possibile coinvolgimento nella guerra commerciale in corso tra Stati Uniti e Cina.

L'annuncio di Fitbit è stato riportato da Reuters e al suo interno si legge che la società ha cominciato a valutare questa ipotesi già dal 2018, quando sono emerse le prime avvisaglie dello scontro tra i due colossi mondiali. A giugno Fitbit si è unita assieme ad altre aziende USA che hanno chiesto a Donald Trump di rivedere la propria politica nei confronti della Cina, evidenziando come i dazi imposti pongano un problema di competitività per le società statunitensi.

È chiaro che l'appello non sia stato accolto, quindi, quando ormai mancano pochi mesi all'entrata in vigore della prossima tranche di dazi, Fitbit ha valutato di dover avviare la produzione dei propri prodotti al di fuori della Cina a partire da gennaio 2020. Al momento non è nota la località scelta, ma la società ha comunicato che verranno rilasciati maggiori dettagli in occasione della pubblicazione dei dati finanziari relativi al terzo trimestre.


Il miglior Xiaomi ad oggi? Xiaomi MI 9 è in offerta oggi su a 299 euro oppure da Amazon a 369 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker