Hi-Tech

Qualcomm riprende a vendere componenti a Huawei | Steve Mollenkopf

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Qualcomm ha finalmente ricominciato a fornire componenti a Huawei. A confermarlo è Steve Mollenkopf, l'amministratore delegato di Qualcomm stessa in un'intervista con la testata cinese (in lingua inglese) Caixin; e aggiunge anche di essere al lavoro per studiare una soluzione che permetta di mantenere il contratto di fornitura nel lungo termine, su cui però non ci sono dettagli.

Non sappiamo esattamente quali siano le circostanze che hanno permesso alla società statunitense di riallacciare i rapporti con il colosso cinese, ma è molto probabile che finalmente il governo USA abbia iniziato a concedere le famose licenze speciali previste dall'amministrazione Trump, anche se molto in ritardo rispetto ai tempi previsti. In ogni caso, questo pare il primo segnale concreto che tutta la vicenda Huawei Ban si stia dirigendo verso un epilogo positivo per le aziende coinvolte.

Questo segnale è particolarmente importante se posto in relazione alla famiglia di smartphone Huawei Mate 30, presentata da appena qualche giorno: come sappiamo, da noi arriverà solo il Mate 30 Pro (incluse varianti 5G e l'esclusiva RS Porsche Design), e non il Mate 30, ma in ogni caso non includerà le app Google come i Play service, il Play Store e tutti gli altri servizi. Abbiamo visto che esiste un sistema per installarle con relativa facilità, ma rimane ben distante dalla situazione ottimale. Tuttavia, se la licenza è stata approvata a Qualcomm, non c'è ragione di pensare che sarà respinta a Google. Per ora rimaniamo nel campo delle congetture, ma sembra che sia possibile concedersi un pochino di ottimismo.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker