Hi-Tech

Windows 10, 8.1 e 7: patch di emergenza per falla in Internet Explorer

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Windows 10, Windows 8.1, Windows 7 e le relative varianti per server stanno ricevendo un aggiornamento cumulativo di emergenza per chiudere due vulnerabilità zero-day. La più grave delle due riguarda Internet Explorer 9, 10 e 11, e qualcuno la sta già sfruttando: è di classe RCE (Remote Code Execution), e permette a un malintenzionato di ottenere da remoto gli stessi privilegi di accesso dell'utente collegato al momento dell'attacco, semplicemente convincendolo a visitare un sito web. La situazione può diventare molto pericolosa se l'utente è un amministratore del sistema, naturalmente.

Per il mondo consumer la minaccia è relativamente trascurabile: difficilmente si usa ancora Internet Explorer, browser ormai vetusto e che Microsoft include in Windows 10 solo per questioni di retrocompatibilità. In effetti, per la maggior parte degli utenti l'idea migliore è rimuoverlo del tutto, e fare affidamento sul browser Edge integrato o su quello esterno che si preferisce. La procedura per le ultime versioni di Windows 10 è piuttosto semplice:

  • Aprire Impostazioni e andare in App > App e Funzionalità
  • Cliccare su Funzionalità facoltative
  • Scorrere la lista finché non si trova Internet Explorer 11, cliccarci sopra e cliccare sul pulsante Disinstalla

Su versioni di Windows 10 più vecchie bisogna passare dal Pannello di controllo:


Il miglior display sul mercato e un design fantastico? OnePlus 7 Pro è in offerta oggi su a 560 euro oppure da Amazon a 739 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker