Hi-Tech

Steam, Valve condannata per non consentire la rivendita dei giochi digitali

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il mercato dei giochi digitali non permette agli utenti di rivendere i propri prodotti come invece accade con i supporti fisici ma, in futuro, qualcosa potrebbe cambiare sulla base della sentenza (link in FONTE) pronunciata dall'Alta corte di Parigi in riferimento all'azione legale contro Valve e Steam portata avanti dall'UFC-Que Choisir (associazione dei consumatori francesi).

L'ente francese, il 28 dicembre 2015, ha infatti intentato una causa contro Valve che non concede agli utenti di Steam il diritto di rivendere i giochi acquistati sullo store digitale. A distanza di circa quattro anni, l'Alta corte di Parigi ha emesso la sua sentenza, sulla base di due direttive dell'Unione Europea (2001/29/EC e 2009/24/EC), dichiarando che i consumatori europei sono legalmente liberi di rivendere i giochi digitali acquistati su Steam, così come sono in grado di rivendere giochi fisici confezionati.

Secondo la sentenza, Valve ha tre mesi per modificare i suoi termini di servizio, tuttavia le tempistiche potrebbero allungarsi visto che l'azienda di Gabe Newell ha già dichiarato che presenterà un ricorso. Per ribaltare la situazione dovrà però inevitabilmente cambiare strategia di difesa, visto che in questi anni quelle utilizzata non ha portato i risultati sperati: gli avvocati di Valve paragonavano infatti Steam ad una sorta di servizio in abbonamento.


Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Gaming Pro a 649 euro oppure da ePrice a 707 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker