Hi-Tech

Missione allunaggio Artemis, manager della NASA parla di un possibile ritardo

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Lo scorso 18 settembre 2019, il manager NASA, Kenneth Bowersox, amministratore associato incaricato per l'esplorazione e le operazioni umane, ha dichiarato davanti a una sottocommissione congressuale che l'agenzia sta facendo tutto il possibile per rispettare la scadenza del 2024 fissata dalla Casa Bianca, ma ha ammesso che le probabilità che l'operazione possa subire dei ritardi sono tutt'altro che remote.

Come riportato più volte in precedenti articoli, i piani della NASA prevedono che l'uomo (e per la prima volta la donna) ritornino sulla Luna entro il 2024, si tratterà della missione chiamata Artemis, che potremmo definire "apripista" a una futura presenza permanente sul satellite, che faccia da trampolino alle successive missioni di invio di equipaggio umano su Marte.

Bowersox ha espresso il suo apprezzamento per l'aggressività dell'obiettivo, ma ha sottolineato che potrebbe non essere praticabile a causa della necessità di garantire finanziamenti e risolvere una pletora di problemi tecnici. Va detto che inizialmente la NASA prevedeva di ritornare sulla Luna entro il 2028, ma la pressione dell'amministrazione Trump ha fatto anticipare la data di 4 anni. Il sospetto che le tempistiche promesse potessero essere troppo ottimistiche lo avevamo avuto anche noi, anche in considerazione dello stato di sviluppo delle tecnologie necessarie a rendere possibile tutto ciò.


Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Technopoint a 419 euro oppure da Amazon a 464 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker