Attualità

Ikea vuole costruire case a prezzi accessibili

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: ATTUALITA’

Dopo aver arredato le case di tutto il mondo, Ikea punta ora a costruirle. Come? Alla sua maniera, ovviamente: in fabbrica, in modo rapido, a prezzi economici. Anzi, questa volta si spinge più in là: il futuro proprietario paga in base al proprio portafoglio. Se il piano andrà in porto, il colosso dell’arredamento low-cost realizzerà case a prezzi accessibili a Worthing, una città nel sud dell’Inghilterra, nell’ambito di una joint venture – BoKlok – con la società di costruzioni svedese Skanska. Il gruppo, il cui nome svedese significa “vivere in modo intelligente”, ha costruito oltre 11.000 case in Svezia, Finlandia e Norvegia. Quello di Worthing sarebbe il primo progetto nel Regno Unito dal fallimento di un esperimento simile durante la crisi finanziaria globale.

Il vantaggio di costruire una casa in fabbrica è duplice, sostengono gli addetti ai lavori: la rapidità permette sia di abbattere i costi sia di garantire in tempi brevi un tetto a chi è in difficoltà. Tamponando quella carenza abitativa che fa salire i prezzi.

La proposta di Worthing, che nei prossimi mesi sarà sottoposta a una valutazione finanziaria più rigorosa, rappresenta una soluzione nuova e alternativa a un’emergenza di abitazioni a prezzi accessibili.

Secondo il piano BoKlok dovrebbe costruire circa 160 case su terreni presi in leasing dal consiglio locale, di queste nuove costruzioni il 30% sarà destinato all’edilizia popolari. Il modello di pagamento è quello “Left to Live” di BoKlok, secondo cui ai residenti viene addebitato solo ciò che possono permettersi al netto delle imposte e delle spese di soggiorno.

I pagamenti – in genere circa un terzo degli utili netti mensili – hanno un’ipoteca di 25 anni. La costruzione dovrebbe iniziare nel gennaio 2021 e i primi residenti potrebbero trasferirsi già nell’aprile di quell’anno.

In questo progetto la matrice è quella di Ikea. L’approccio di BoKlok è fortemente basato sui metodi collaudati del colosso. “BoKlok è nato nel modo IKEA: grandi volumi, prezzi bassi”, si legge sulla Cnn. “La produzione industrializzata e i grandi volumi – in altre parole, la ripetizione – riducono i prezzi e permettono di risparmiare tempo nella pianificazione.”

L’impresa controlla anche l’intera catena di approvvigionamento, compresi l’acquisizione di terreni, la produzione in fabbrica, i lavori in loco, le vendite e il marketing. E questo aiuta a tagliare i costi.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker