Hi-Tech

Recensione Acer Swift 7, ode alla leggerezza

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Quando lo scorso mese di gennaio, in occasione del CES di Las Vegas, Acer ha mostrato per la prima volta il suo Swift 7 siamo rimasti letteralmente a bocca aperta. Si tratta di un ultrabook di fascia alta che è talmente leggero e sottile da far sembrare obsoleti altri prodotti simili e annunciati di recente. La versione precedente deteneva già lo scettro di notebook più sottile e leggero al mondo e questo nuovo Swift 7 consolida questa posizione, almeno per ora.

Ma è tutto oro quello che luccica? Ovviamente no e, come prevedibile, questo design così estremo ha delle limitazioni e dei compromessi da accettare per avere in cambio queste caratteristiche di portabilità così accentuate. Fatta questa promessa possiamo procedere con l'analisi approfondita di questo Swift 7 e quale modo migliore per iniziare se non dando un occhio all'interno dello chassis?

SOTTO LA SCOCCA

Aprire Acer Swift 7 è quello che si direbbe un gioco da ragazzi, via le viti che trattengono il pannello alla base ed è fatta. Non appena rimossa la copertura all'interno non possiamo non notare la batteria che occupa buona parte dello spazio a dispozione. Per lasciare spazio a quest'ultima, Acer ha dovuto quindi modellare a "L" rovesciata la scheda madre che occupa sostanzialmente tutto lo spazio a disposizione al di fuori della batteria.


Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 309 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker