Sport

Palermo, eliminazione a sorpresa ma Pergolizzi può guardare con fiducia al futuro

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

pergolizzi

Un’eliminazione che brucia e fa male, soprattutto per com’è arrivata; il Palermo è già fuori dalla Coppa Italia Serie D dopo la sconfitta ai rigori contro il Biancavilla. Una disfatta che fa impressione a guardare i nomi delle due squadre (due mesi fa c’erano quattro categorie di differenza), magari suscita ilarità e sarcasmo negli immancabili scettici ma in realtà è meno sorprendente di quello che sembra dall’esterno. Una partita che lascia l’amaro in bocca più che altro per il risultato ma che consegna a Rosario Pergolizzi anche buone indicazioni per il futuro.

Diciamo la verità, interessava a qualcuno la Coppa Italia? Sotto gli occhi di 2.800 spettatori – numero in netto calo rispetto al campionato, ma l’appeal della partita e il giorno feriale non hanno aiutato – sono scesi in campo tanti giocatori rosanero che fino a questo momento hanno accumulato pochissimi minuti sulle gambe. Una squadra ultra-sperimentale, ma lo scopo di Pergolizzi era proprio questo, mischiare le carte per mettere alla prova tutti i calciatori della rosa.

Sono arrivate risposte positive, come nel caso di Santana, in netta crescita fisica, di Ficarrotta, che si sta integrando bene, o di Martinelli, sempre più al centro delle dinamiche offensive del Palermo. Sono arrivate anche indicazioni meno buone, alcuni giocatori come Mauri sono ancora indietro di condizione, altri ancora devono trovare la loro dimensione, come Rizzo Pinna, calciatore con una tecnica notevole ma ancora poco concreto.

Il Biancavilla ha fatto la sua onesta partita e questo è bastato per far soffrire il Palermo. La squadra di Pidatella ha trovato un super gol del giovanissimo Marcellino (e il Palermo ne ha subiti due simili nel giro di tre giorni), poi ha portato “i soldi in banca”, amministrando la gara e trascinando i rosa ai calci di rigore. La lotteria degli undici metri, poi, ha sorriso agli ospiti e subito dopo la partita sono tornate a farsi sentire le voci fuori dal coro, i cosiddetti “tribunali”.

Sui social sono riapparse numerose le lamentele sulle scelte del tecnico Pergolizzi, sul “braccino corto” della società che non ha ancora acquistato il viceRicciardo e sull’effettiva efficacia delle “seconde linee“; commenti che si vanno a sommare a quelli critici riguardo il finale di partita stentato contro il San Tommaso. Il termometro del web, si sa, è molto variabile – a Palermo più che mai – ed è bastato un primo mezzo passo falso per accendere piccole polemiche.

Domenica si torna in campo e si riprenderà a… fare sul serio. Il Palermo gioca a Locri contro il Roccella e Pergolizzi, che non ha più la Coppa per testare a fondo la sua rosa, dovrà essere bravo a gestire i giocatori: undici entrano in campo dal primo minuto, ma altri cinque sono pronti a “spaccare” la partita, come nel caso di Lucera contro il Marsala.

Proprio per questo la sfida contro il Biancavilla era importante, a prescindere dal risultato: il Palermo si è formato un mese fa, solo le partite vere ti fanno conoscere i giocatori fino in fondo e l’allenatore ora ha tanti appunti in più per il prosieguo della stagione.

LEGGI ANCHE

PALERMO – BIANCAVILLA: GLI HIGHLIGHTS

LE PAROLE DI ROSARIO PERGOLIZZI

LA CRONACA DEL MATCH

LE PAGELLE DI PALERMO – BIANCAVILLA

L’articolo Palermo, eliminazione a sorpresa ma Pergolizzi può guardare con fiducia al futuro proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker