Hi-Tech

Sony: continuare a produrre smartphone è utile a prescindere dalle vendite

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Sony non vuole smettere di produrre smartphone: un alto ufficiale della società l'ha dichiarato alla testata tedesca Welt, indicando come ragione una sorta di "necessità" che esula dagli introiti diretti: si citano per esempio l'avanzamento di ricerca e sviluppo, raccolta di dati preziosi sulle tendenze del mercato, mantenimento dei contatti con gli operatori di rete.

Per aggiungere un po' di contesto che spieghi meglio il ragionamento, è bene ricordare che Sony è uno dei più importanti produttori di sensori per le fotocamere degli smartphone. I sensori Sony si trovano nella stragrande maggioranza degli smartphone, specialmente quelli più prestigiosi – da Google a LG, da Xiaomi a Huawei. C'è anche Samsung, che però si sta impegnando per far crescere il suo marchio ISOCELL.

La divisione mobile di Sony è in piena crisi da qualche anno ormai: già nel 2018, dopo l'ammissione della società di essere stata troppo lenta rispetto all'evoluzione del settore, si era iniziato a chiacchierare di un possibile abbandono di diversi mercati per concentrarsi su quelli chiave. Le indiscrezioni si sono concretizzate pochi mesi fa, diverso tempo dopo la notizia del dimezzamento della forza lavoro (sempre della divisione Mobile, s'intende). A ridosso di IFA 2019 (durante la quale è arrivato il top di gamma "compact" Xperia 5 | Sony Xperia 5: un "Compact" con display OLED da 6,1" a 799€ | Video |), Sony Mobile ha addirittura annunciato la chiusura degli uffici europei.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker