Hi-Tech

Esplorazione spaziale, ex astronauta sollecita la NASA a migliorare le tute

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Se la NASA e le altre agenzie spaziali, sia nazionali che provate, stanno spingendo forte sulla possibilità di ritornare sulla Luna con una presenza umana stabile, che faccia da ponte ad un futuro viaggio verso Marte con equipaggio, non tutti sono daccordo sulle modalità con cui si sta operando e sulle priorità che vengono date a livello di sviluppo tecnologico.

Riguardo i lavori della NASA per la missione Artemis, quella che nel 2024 riporterà l'uomo (e per la prima volta anche la donna) sulla Luna, ha recentemente parlato l'ex astronauta Sandra "Sandy" Magnus, durante un incontro ufficiale di esperti di sicurezza di volo spaziale a Houston, in Texas, lo scorso venerdì.

Magnus ha sollevato alcune questioni per conto dell'Aerospace Safety Advisory Panel (ASAP) della NASA, un organo indipendente che ha il compito di valutare le prestazioni in ambito sicurezza e consigliare l'Agenzia su come muoversi per migliorare. Magnus ha dalla sua un'esperienza importante, ha volato verso la ISS per ben due volte, trascorrendo in totale più di 5 mesi in orbita. La principale critica viene rivolta verso le tute spaziali in uso dagli astronauti, l'astronauta ritiene le tecnologie in uso non solo datate ma anche obsolete. Quelle attualmente utilizzate sulla ISS, denominate EVA, utilizzano tecnologie vecchie di 40 anni, ed i progressi fatti per realizzarne di nuove sembrerebbero essere insufficienti.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker