Hi-Tech

L'Artico si scioglie? La pazza idea è di creare il ghiaccio con barche-freezer

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Si parla da tempo della ritirata delle riserve di ghiaccio e l’estate 2019 verrà ricordata come la peggiore di sempre per quelle dell'emisfero boreale a causa delle alte temperature hanno portato quantità inedite d'acqua negli oceani. Il 31 luglio scorso il picco in Groenlandia, con 10 mld di tonnellate d'acqua riversate in 24 ore e 197 miliardi di tonnellate stimate nell'intero mese dalla sola isola danese. La risoluzione a questo problema è più che complesso, entrano infatti in gioco numerosi fattori che hanno come risultato finale il surriscaldamento dell’intero pianeta, processo apparentemente inarrestabile con le attuali politiche e fin qui sottovalutato.

Un team di designer indonesiani, capeggiati dall’architetto Faris Rajak Kotahatuhaha, ha così deciso di affrontare di petto questa emergenza e teorizzato un piano di attacco. Come al disboscamento si risponde piantando nuovi alberi, loro immaginano la creazione di ghiaccio tramite delle speciali barche-freezer parzialmente immerse, con formazione di veri e propri blocchi (alti 5 m e larghi 27 m) da poter “liberare” poi nell’ambiente.

Il processo prevede il riempimento della loro cavità principale con acqua marina, la sua dissalazione (per alzare la temperatura di congelamento) e l’isolamento dalla superficie per evitare i raggi del sole. Grazie alle basse temperature artiche il passaggio di stato sarebbe del tutto naturale, ma il team calcola circa 1 mese di tempo per “l’incubazione”.


L’unico vero Note? Samsung Galaxy Note 9 è in offerta oggi su a 559 euro oppure da ePrice a 751 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker