Sport

Marsala – Palermo, il gol di Lucera va convalidato / REGOLAMENTO

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

gol Lucera

gol Lucera
lucera-esultanza-gol
schermata-2019-09-01-alle-17-12-31-1
schermata-2019-09-01-alle-17-12-54
squadre-marsala-palermo

Il gol di Raimondo Lucera a Marsala (segnato con la presenza di due palloni in campo) è stato l’episodio più controverso e discusso della domenica di Serie D da tifosi e addetti ai lavori, con varie squadre (il Marsala su tutti) che hanno protestato per la decisione di convalidare la rete. Ma cosa dice il regolamento in proposito? Cosa doveva fare l’arbitro in quella situazione? In base al regolamento, il gol va convalidato.

GLI HIGHLIGHTS DI MARSALA – PALERMO / VIDEO

Secondo il regolamento, l’arbitro deve interrompere, sospendere temporaneamente o definitivamente la gara per infrazioni alle Regole o interferenze dall’esterno. E nel caso di ingresso in campo di un secondo pallone, di un altro oggetto o di un animale, l’arbitro ha generalmente due opzioni:

a) far proseguire il gioco se l’elemento esterno non interferisce con il gioco (provvedendo alla rimozione di tale elemento esterno).

b) interrompere il gioco (e riprenderlo con una propria rimessa – volgarmente “scodellare” il pallone) soltanto se l’elemento esterno interferisce con il gioco.

Ma in caso di vicinanza del pallone all’azione c’è un ulteriore elemento da considerare: SE il pallone in gioco sta infatti “entrando in porta” e l’interferenza “non impedisce” al difendente di giocare il pallone, la rete verrà convalidata (anche se c’è un contatto con il pallone in gioco), a meno che l’interferenza non sia stata causata dalla squadra in attacco.

Nel caso del gol di Lucera in Marsala – Palermo, dunque, il direttore di gara, il sig. Campobasso di Formia, ha interpretato e applicato  il regolamento: il pallone (lanciato incautamente da un raccattapalle) è finito effettivamente a ridosso dell’azione, ma il gol andava convalidato perché il pallone di Lucera (che tra l’altro è riuscito a dribblare il secondo pallone) stava per “entrare in porta” e il difensore è stato sì distratto ma non impedito a giocare il pallone corretto. Vane le proteste del Marsala, anche perché l’arbitro ha poi correttamente richiamato il raccattapalle per il suo comportamento non conforme alle regole.

Il regolamento del gioco del resto disciplina anche presenza e comportamento dei raccattapalle e sottolinea: “Ogni volta che il pallone esce chiaramente dal terreno di gioco, il raccattapalle più vicino al calciatore che richiede il pallone dovrà lanciargli quello in suo possesso. Ai raccattapalle non è permesso lanciare il pallone al calciatore quando il pallone uscito dal terreno di gioco si trova nello spazio tra le linee perimetrali e i cartelloni pubblicitari e nelle vicinanze del calciatore”.

E il regolamento sottolinea anche che i raccattapalle devono essere debitamente istruiti dalle società (ritenute responsabili per comportamenti antisportivi o non conformi, di cui l’arbitro deve fare menzione nel rapporto di gara).

LEGGI ANCHE

LUCERA, AVANTI C’É POSTO: BASTANO 17′ PER FAR GOL. E UNA DEDICA SPECIALE

L’ANALISI: IL PALERMO RICOMINCIA… DA TRE

PERRICONE: “PRENDO A BRACCETTO IL PALERMO, ANCORA UNA VOLTA”

L’articolo Marsala – Palermo, il gol di Lucera va convalidato / REGOLAMENTO proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker