Hi-Tech

Volkswagen Passat GTE ibrida plug-in: più autonomia elettrica con il restyling

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Con il recente restyling della gamma, Volkswagen Passat GTE ibrida plug-in è stata dotata di una batteria più capiente, che porta l'autonomia massima in elettrico di 56 km. Inedito anche il design dei paraurti e la dotazione tecnologica che potenzia ADAS e connettività.

NUOVA BATTERIA DA 13 KWH

La novità principale sta proprio nel pacco batterie agli ioni di litio, posizionato sotto al pianale: grazie alla capacità aumentata del 31% – a 13 kWh – è possibile aumentare di conseguenza anche l'autonomia massima in modalità elettrica. Passat GTE berlina riesce a percorrere fino a 56 km, mentre Passat GTE Variant si ferma a 54 km (ciclo WLTP). Prima del restyling, per avere un'idea del miglioramento, l'autonomia dichiarata era di 50 km ma nel più permissivo ciclo NEDC, nel quale la nuova versione dichiara invece 70 km.

Il powertrain di Passat GTE non cambia rispetto al modello precedente: a spingere le ruote anteriori c'è il motore 1.4 TSI benzina 4 cilindri da 115 kW/156 CV, abbinato ad un motore elettrico da 85 kW/115 CV, che si occupa sempre di fornire trazione all'asse anteriore. La potenza combinata è di 160 kW/218 CV, con una coppia di 400 Nm e una velocità massima di 222 km/h. Il motore elettrico, che si attiva all'avviamento del veicolo e che può essere utilizzato per fornire trazione esclusiva alla vettura (fino alla scarica della batteria), può invece viaggiare ad una velocità massima di 140 km/h, oltre la quale si attiva forzatamente il motore a benzina.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker