Hi-Tech

Facebook aveva sospetti su Cambridge Analytica prima dello scandalo

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Cambridge Analytica era comparsa nei radar di Facebook da almeno qualche mese prima che lo scandalo diventasse pubblico – e da una data ben antecedente a quella dichiarata ufficialmente dalla dirigenza alle autorità. La società, di comune accordo con il procuratore distrettuale della Columbia, ha pubblicato delle conversazioni private tra dipendenti, datate settembre 2015, in cui si vengono espressi dubbi molto chiari sulle attività condotte da Cambridge Analytica con i dati raccolti dal social.

Facebook aveva sempre parlato di dicembre 2015, ma ci tiene a precisare che è una questione di dettagli: la società ha testimoniato che in realtà questa data si riferisce a quando si è venuti a conoscenza che Aleksandr Kogan, il responsabile di Cambridge Analytica e la chiave di volta di tutto lo scandalo, aveva venduto a terzi i dati degli utenti Facebook. A settembre c'erano sospetti su un'attività chiaramente correlata, ma differente – e cioè lo scraping non autorizzato dei profili.

La tesi è sostanzialmente sostenibile, ma The Verge osserva che probabilmente il punto più importante emerso dai documenti è un altro, e cioè che Facebook era assolutamente impreparata a far fronte al tipo di violazione orchestrato da Cambridge Analytica. I dipendenti nelle conversazioni sottolineano la mancanza di linee guida sulle analisi politiche e sulle app che si occupano di scraping dei dati. In ogni caso, il documento è una lettura interessante perché offre un punto di vista "interno" degli eventi nel momento in cui avvenivano. Consigliato a chi si è appassionato al tema ed è affamato di informazioni a riguardo. Cogliamo anche l'occasione per ricordare che da fine luglio è disponibile su Netflix il documentario The Great Hack, documentario che approfondisce sulla vicenda e soprattutto su una delle persone chiave dell'exposé, ovvero Brittany Kaiser, dirigente "pentita" di Cambridge Analytica.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker