Hi-Tech

iPhone con display OLED di BOE: Apple vuole ridurre i costi, decisione a fine anno

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Apple deciderà entro la fine dell'anno se affidarsi o meno a BOE per i display OLED da utilizzare sugli iPhone 2020. A riferirlo è Nikkei Asian Review, secondo cui l'azienda di Cupertino starebbe già "testando in modo aggressivo" i pannelli forniti dal produttore cinese.

Non è la prima volta che se ne parla, anzi: già a luglio si riportava la notizia secondo cui BOE Technology sarebbe potuta rientrare tra i fornitori di Apple per iPhone (ne abbiamo parlato in due occasioni: QUI e QUI), fatto che, se confermato, metterebbe in pericolo l'attuale posizione di Samsung. Affidarsi a BOE porta tuttavia a diverse considerazioni, sia positive che "negative":

  • i costi di fornitura sarebbero destinati a calare, visto che gli altri fornitori (leggasi Samsung) sarebbero costretti a rivedere verso il basso il prezzo ai quale vendere i display ad Apple. Secondo quanto riportato dalla fonte, ad oggi i display OLED di BOE sono il 20% meno costosi di quelli Samsung.
  • aumenterebbe la diversificazione della fornitura, riducendo nel contempo i rischi.
  • affidarsi ad un produttore cinese di questi tempi può risultare pericoloso: il ban prevede infatti che le aziende USA non possano fornire a quelle cinesi i componenti necessari per la realizzazione dei prodotti, e BOE si affida attualmente a realtà come Corning e 3M che negli Stati Uniti hanno la loro sede. Il rischio che si stipuli un accordo e che questo debba essere successivamente rivisto, effettivamente, è concreto. E forse è anche per questo motivo che Apple ha deciso di prendere tempo fino alla fine dell'anno, cercando di capire quali saranno le decisioni finali sull'argomento da parte dell'amministrazione Trump.

Apple sta testando i pannelli OLED presso i laboratori di Chengdu: se tutto andrà come auspicato, i display di BOE saranno impiegati non solo sugli iPhone di prossima generazione (inteso il 2020), ma anche come componente per sostituire i display dei modelli attuali in caso di necessità di riparazione.


L’unico vero Note? Samsung Galaxy Note 9, in offerta oggi da TeknoZone a 569 euro oppure da Yeppon a 660 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker