Hi-Tech

Galaxy Note 10+, per la ricarica a 45W occorre un caricabatterie PD 3.0 e PPS

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

I primi test sul nuovo Galaxy Note 10+ (Anteprima) hanno rilevato che per effettuare una ricarica completa della sua batteria da 4300mAh occorrono meno di 70 minuti grazie al caricabatterie da 25W che Samsung ha inserito nella confezione di vendita. Una possibilità decisamente interessante per uno smartphone che viene scelto in modo particolare da una clientela più “business”.

Ma il Galaxy Note 10+ può fare anche di meglio grazie al supporto alla ricarica a 45W che, in questo caso, è possibile solo tramite un caricabatterie opzionale. E non ne basta uno qualunque, ma ne occorre uno compatibile che offra determinate caratteristiche. Nel caso in cui si decidesse di non prendere quello realizzato appositamente da Samsung, dunque, se ne dovrà scegliere uno che supporti sia la USB Power Delivery rev 3 che il PPS (Programmable Power Supply).

Ovviamente, considerata la tanta confusione che contraddistingue questa tipologia di prodotti, potrebbe anche accadere che un caricabatterie di terze parti con queste caratteristiche non riesca a garantire la ricarica a 45W. Il consiglio, in questo caso, anche per una maggiore sicurezza, è quello di indirizzarsi verso un prodotto originale nel caso in cui i già tanti 25W di serie non soddisfino le proprie esigenze.


Il miglior Xiaomi ad oggi? Xiaomi MI 9, in offerta oggi da Clicksmart a 339 euro oppure da Amazon a 385 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker