Hi-Tech

Mercato smartphone Q2 2019 ancora una volta giù, ma i produttori cinesi crescono

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il mercato smartphone continua a contrarsi: come riportano i dati di Counterpoint Research, si tratta del settimo trimestre consecutivo con il segno "-", dopo che nel Q1 le unità spedite erano calate di 4,3 punti percentuale. Nel periodo compreso tra aprile e giugno 2019, il declino è stato meno marcato rispetto a quello precedente – meno 1,2% con 360 milioni di dispositivi spediti – evidenziando comunque il difficile momento che l'intero settore sta vivendo, così come confermato dall'affanno di Samsung | Samsung in rosso nel Q2 2019: profitti dimezzati, pesano le incertezze sui mercati | e dalla costante flessione di LG.

I PRODUTTORI CINESI

Voci fuori dal coro sono invece i produttori cinesi: Huawei | Huawei resiste al ban e continua a crescere | Dati ufficiali primo semestre 2019 |, Oppo, Vivo, Xiaomi e Realme contano insieme per il 42% del mercato globale, valore più alto mai registrato nella storia della telefonia mobile. Smartphone di fascia alta, prezzi aggressivi e diffusione in Occidente sono sicuramente tre dei principali aspetti che hanno contribuito alla espansione delle quote di mercato dei produttori asiatici.

LA CINA

La Cina rallenta la crescita, però: è proprio questo il mercato in cui si registra la contrazione maggiore (-9%). Certamente la guerra fredda in atto che la vede contrapposta agli USA non contribuisce a migliorare una situazione già di per sé difficile. Proprio a causa del ban, Huawei avrà difficoltà sul mercato internazionale – dice Counterpoint – mentre sarà particolarmente aggressiva in Cina per rafforzare la sua posizione di leadership.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Techinshop a 639 euro oppure da Amazon a 715 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker