Hi-Tech

Linate chiude per tre mesi e trasloca a Malpensa: ecco tutti i motivi | Video

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Si parla ormai da mesi dell'operazione "Bridge", un trasloco inedito che permetterà un restyling importante dell'aeroporto di Linate e metterà a durissima prova lo scalo di Milano Malpensa, il secondo in Italia per traffico (2,2 milioni di passeggeri in transito a maggio 2019). La Sea, società di gestione degli aeroporti milanesi, ha messo in campo un piano ben preciso e articolato già entrato in essere da mesi con la formazione del personale e l'ampliamento dei servizi a Malpensa.

Linate è uno dei più importanti aeroporti italiani, l'ottavo per numero di passeggeri in transito (3,4 mln nel periodo gennaio-maggio 2019) e trend in negativo del 4,5% (addirittura -5,6% e 741.000 passeggeri se si guarda il solo mese di maggio rispetto allo scorso anno). I numeri in gioco non sono quindi banali e la sua chiusura, seppur stagionale, sarà una vera scommessa per le società coinvolte e tutta l'aerea.

Nonostante i buoni auspici, questo periodo si tradurrà inevitabilmente in disagi per milioni di passeggeri che dovranno necessariamente partire e atterrare dai due restanti scali in servizio nell'area: Malpensa e Orio al Serio (Bergamo). Quindi tempi maggiori di percorrenza, da e verso la città, e costi più alti a carico proprio dei viaggiatori; una misura temporanea che vede in campo più mezzi pubblici, taxi condivisi e car-sharing. Facciamo il punto e scopriamo insieme le curiosità.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker