Sport

“Ci vedete preoccupati? No, la fede non retrocede”. Le pagelle ironiche di Amenta e Ferrara

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

le pagelle ironiche di amenta e ferrara

Siamo ancora qui davanti alla tv, come due giapponesi nella giungla dopo la fine della seconda guerra mondiale, ad aspettare l’inizio dei play off. Ci giungono voci non controllate di sanzioni, retrocessioni, fideiussioni, passaggi di quote, passaggi di azioni, tricche tracche e ballacche. “Ci vedete preoccupati?” No. E allora? Addirittura qualcuno parla di una nuova società e di un presidente palermitano, ma ci sembra pure impossibile che sia imparentato con Renzo Barbera. E se fosse vero?

La nostra fede non retrocede. Ci saremo anche noi. Su campi polverosi, con tifoserie di paese con la bava alla bocca per l’arrivo dello squadrone rosanero, tra giocatori con nomi solo italiani e piedi degni del calcetto del martedì. Sarà un inferno e non sappiamo se ne usciremo vivi. Ma di certo non potrà essere peggio di questi ultimi travagliati e maledetti mesi che hanno visto protagonisti una serie di personaggi, molti purtroppo improbabili e truffaldi, che ci hanno fatto spendere soldi in ansiolitici e gastroprotettori su cui non possiamo fare a meno di vergare le nostre pagelle ironiche.

DI PIAZZA: “DOPO I PRIMI TRE ANNI TROVEREMO ALTRE RISORSE”

Di Ciommo 6: È ancora impegnato nel recupero delle somme per le vittime del Titanic, sostenendo che spettino alla defunta U.S. Città di Palermo. L’ultima segnalazione lo dà disperso al tribunale di Roccacanuccia in attesa che gli chiamino una causa per raspollamento. Giurista d’assalto.

Tuttolomondo Salvatore 10: “Lo vedete preoccupato?” No. E allora state sereni. Sta redigendo l’ultimo comunicato direttamente dal Chapas nelle vesti del subcomabdante Marcos sperando così di celare la propria identità ai tifosi rosanero che lo cercano per la più classica delle bocce. Sereno.

Tuttolomondo l’altro s.v.: Ne ricordiamo solo una improbabile capigliatura e una teoria di anelli che avrebbero reso invidioso anche Gollum alla ricerca del suo Tessooooro. Non pervenuto.

Lega serie B 1: Tra regole non applicate, applicate a metà, applicate a membro di quadrupede miglior amico dell’uomo, ha tirato un sospiro di sollievo quando il Palermo ha deciso di praticare l’eutanasia pur non legalizzata, non pagando neanche la colf dello stadio e attendendo una fantomatica fideiussione. Dilettanti.

Macaione 5: Si qualifica banchiere ma il nostro amico Giampiero, bancario in corso Calatafimi, in confronto ci pare Draghi. Spread.

Marino 10: Lo immaginiamo ancora al matrimonio della figlia mentre su un tovagliolino di carta disegna il Palermo della prossima stagione. Crisi di identità.

Tacopina 10: Nonostante gli insulti, le maledizioni, le parolacce e i riti Voodoo aveva ragione lui. A lui vanno i nostri più cari auguri di una stagione trionfale e di mille successi che siamo certi non potranno mancare. Gufi (noi).

Lucchesi 10: Vogliamo pensare alla buona fede ma fare fallire 4 squadre in meno di due anni ed essere ancora a piede libero ne fa certamente un uomo fortunato. Papillon.

Foschi 6: Dal pianto liberatorio all’amico Renzo (che non si è mai trovato), al licenziamento con relativa causa e alla richiesta di arresto del Tribunale di Forlì nel giro di appena due mesi dimostra una tempra davvero invidiabile. Vogliamo ricordarlo così. Roccia.

De Angeli 2: Tra lacrime di coccodrillo e improbabili ricostruzioni economico finanziarie resta la dama nera di questa tragedia rosanero. Era meglio se restava a fare la segretaria. Disoccupata.

Lotito 10: Si era messo in testa che doveva salvare la Salernitana e di riffa o di raffa, con destrezza e a volto travisato c’è riuscito. Sarà l’uomo giusto anche per Alitalia? Tentacolare.

Zamparini s.v.: Non dimenticheremo mai i fasti di un tempo che mai avremmo immaginato. Così come non dimenticheremo mai l’incubo che ci ha fatto vivere e l’inferno in cui ci gettato. Dr Jekyll e Mr. Hyde.

Tifosi rosanero 10: È vero che come diceva Nick Hornby il calcio è bello perché c’è sempre un’altra stagione. Ma perché quella dei tifosi rosanero è sempre un’altra stagione di merda? Masochisti.

Di Piazza 10: Sembra uscito da un film di Martin Scorsese. Tra capelli impomatati, occhiali d’oro degli anni ’70, accento broccolino, immobili, dollari, festival, parate del Columbus Day e gli spaghetti with meatballs sarà un punto di riferimento per il nostro amico Marco, grande tifoso emigrato negli Usa. Zio d’America.

Guido Monastra 10 e lode: Abbiamo condiviso con lui questi mesi di inferno ed è stato una luce in fondo al tunnel anche nei momenti più bui. Le sue notizie, carpite con mestiere da vecchio lupo della carta stampata, hanno brillato anche sul web per attendibilità, precisione, tempestività e pure per soavità della penna. Direttore (e amico vero).

Mirri 10 e lode: In tempi non sospetti lo avevamo già promosso sul campo. Ci appizzò piccioli, salute, sanità mentale e serenità familiare e tutto per inseguire il sogno di ognuno di noi: diventare il presidente della squadra del cuore. Non importa in quale serie, non importa se piove, grandina o c’è il sole cocente: noi lo immaginiamo sempre lì in gradinata a soffrire come se fosse un ragazzino. A lui vanno i nostri più cari in bocca al lupo perché il suo sogno, riportare in alto il Palermo, diventi la nostra realtà. Presidente.

LEGGI ANCHE

ORLANDO INCONTRA MIRRI

MIRRI: “SENTO LA RESPONSABILITA’ DI UNA MISSIONE”

IL NUOVO CORO DELLA CN12 FA FURORE

IL PIANO TRIENNALE DI HERA HORA

L’articolo “Ci vedete preoccupati? No, la fede non retrocede”. Le pagelle ironiche di Amenta e Ferrara proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker