Sport

GdS – “Basta con i colonizzatori. Sì alla proprietà… tifosa”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

Dario Mirri Palermo Carpi

“Chi s’è preso il club ha un obbligo morale: dimenticare gli scempi degli ultimi anni. Bisogna ricostruire entusiasmo e passione“. Con queste parole, Luigi Butera, sulle pagine del Giornale di Sicilia, cerca di sintetizzare la “missione” di Dario Mirri e Tony Di Piazza, nuovi proprietari del Palermo.

“La scalata al calcio che conta sarà dura e non ci saranno sherpa davanti a renderla più facile”. Finalmente si potrà tornare a parlare di calcio, e poi sarà il campo a dare i suoi verdetti. Il campionato di Serie D non è per niente facile, gli avversari sono Troina e Biancavilla, non Juventus e Inter.

“La speranza è che la scelta di Hera Hora sia l’inizio – senza una fine – del calcio a Palermo“. Butera sottolinea infatti che bisogna dimenticare in fretta i danni combinati da Zamparini prima e dai Tuttolomondo poi. In questo senso, avere un proprietario tifoso è un ottimo punto di partenza.

“Non sarà facile e Mirri da buon tifoso è il primo a saperlo. Dopo l’apertura di credito iniziale, la gente pretenderà sempre di più“. Il 24 luglio 2019 segna l’inizio della nuova era per il Palermo.

Sul GdS, inoltre, è dato tanto spazio all’annuncio del sindaco Orlando, con approfondimenti sul piano triennale di Dario Mirri e si possono leggere anche le prime parole degli “sconfitti”.

LEGGI ANCHE

L’INTERVISTA A TONY DI PIAZZA

IL PALERMO IN TV E RADIO: ECCO COME SEGUIRLO

IL PROGETTO DEL NUOVO CENTRO SPORTIVO

L’articolo GdS – “Basta con i colonizzatori. Sì alla proprietà… tifosa” proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker