Sport

Mirri, il pomeriggio più lungo. Poi la gioia: “Grazie a tutti, sono contento”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

mirri

Per Dario Mirri è stata la giornata più lunga. Alle 17.40 l’esplosione di gioia più grande. Ha vinto il suo gruppo Hera Hora. Era ora, ha sospirato. Il sogno di diventare presidente del Palermo sulla scia dello zio Renzo Barbera si è avverato. Ci vorrà tempo per scaricare l’adrenalina accumulata nelle ultime ore, ma forse sarebbe meglio dire nelle ultime settimane, da quando è cominciata la sua rincorsa al Palermo.

La giornata si è consumata lentissima, ammesso che la notte scorsa abbia dormito. Veloce lettura dei giornali, dei siti, acquisizione di informazioni utili, consulto con i suoi più stretti collaboratori. Tutto quanto poteva servire per guadagnare tempo. Tanto, ormai i giochi erano fatti, la proposta consegnata il giorno prima non era più modificabile. La coscienza a posto di chi è sicuro di avere fatto le cose per bene; la paura di avere fatto qualche errore. Rimpianti pochi: “Abbiamo fatto tutto quello che si poteva fare”.

E allora Dario Mirri ha deciso di ricorrere alla sua “terapia” preferita, la corsa: scarpe di ginnastica e via, tanti chilometri e tanto sudore per allentare la tensione. Nel primo pomeriggio la notizia che arriva dal Comune: istruttoria finita, nel pomeriggio la conferenza stampa di Orlando. Le due ore più lunghe vissute nel quartier generale insieme al padre Daniele, amministratore della società Hera Hora e al suo amico-dg Rinaldo Sagramola. Uso del telefonino limitato al minimo, il “lavoro sporco” lo ha fatto il suo addetto stampa Gaetano Lombardo che ha gestito l’attesa.

Intorno alle 16 è circolata una sua breve dichiarazione. “Se perdo evidentemente vince chi è stato piu bravo e dunque avrà fatto un progetto migliore. Per il Palermo sarà meglio. Ed io sarò contento”. Interpretazione variabile. Circolano le indiscrezioni già un’ora prima dell’inizio della conferenza stampa: Mirri sarà il presidente. E lui incrocia le dita. Alle 17.54, dopo la chiusura del verbale e in coincidenza con l’inizio della conferenza stampa arriva la telefonata più attesa, è il vicesindaco Fabio Giambrone che gli annuncia il verdetto.

Il resto lo potete immaginare, subito un brindisi propiziato da tutti i ragazzi della Damir che hanno atteso in silenzio e hanno poi abbracciato il “capo”. “Grazie ragazzi, grazie a tutti, sono felice”, ha detto. C’è appena il tempo di un sorso, di un pensiero a zio Renzo. E poi via di corsa con gli “obblighi istituzionali”. Il nuovo Palermo comincia stasera.

LEGGI ANCHE

IL PROGETTO DI HERA HORA

LA CONFERENZA STAMPA DI ORLANDO

IL SIT-IN DEI TIFOSI

L’articolo Mirri, il pomeriggio più lungo. Poi la gioia: “Grazie a tutti, sono contento” proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker