Hi-Tech

Airbus: l'aereo ibrido del futuro si ispira alle aquile

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Si chiama "Bird of Prey" l'ultimo concept ideato da Airbus per esplorare quello che potrebbe essere il futuro della propria offerta in termini di velivoli passeggeri: ispirato – come suggerisce il nome – alla struttura dei rapaci, nasce per offrire nuovi stimoli progettuali alla prossima generazione di ingegneri aeronautici in merito all'applicazione delle tecnologie di propulsione ibride/elettriche, dei sistemi di controllo attivo e delle strutture in materiali compositi avanzati.

Il concept, svelato in occasione dell'edizione 2019 dell'airshow Royal International Air Tattoo in Inghilterra come ulteriore omaggio per i 50 anni del consorzio | Airbus, la parata per i 50 anni con A380 e Beluga XL è spettacolare |, ritrae un velivolo ibrido turboelica per il trasporto regionale che sfrutta la biomimesi, ovvero lo studio dei processi biologici e biomeccanici della natura come fonte di ispirazione per il miglioramento delle attività e tecnologie umane.

Basta guardare anche distrattamente il rendering pubblicato da Airbus per capire che parliamo di qualcosa di più di una semplice ispirazione: i concept designer hanno fatto tesoro dell'efficiente struttura alare di aquile e falchi per creare un velivolo dotato di ali, coda (e fin qui tutto normale) e perfino piume. Queste ultime sono costituite da delle piastre flessibili collocate alle estremità delle ali e della coda: il loro scopo è quello di fornire ulteriori superfici attive per il controllo di volo.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker