Sport

Ferrero, lo “spacca” Palermo: il 56% è con lui. E la polemica sul bando…

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

Ferrero

Ferrero
Ferrero
Ferrero
Ferrero
Ferrero Pamela Conti
ferrero
ferrero

La sua candidatura è stata fin da subito una delle più controverse, ma alla fine è stato lui stesso tra i primi a tirarsi indietro. Parliamo di Massimo Ferrero, che ha rinunciato alla corsa per il nuovo Palermo poco dopo la pubblicazione del bando del Comune: in molti lo hanno accolto con curiosità ed entusiasmo, tanti altri lo hanno osteggiato e ne hanno salutato con soddisfazione la sua “ritirata” ribadendo i fiumi di parole scritti sulle bacheche social.

ACCARDI: “FIORDILINO? OGNUNO FA LE PROPRIE SCELTE”

Anche i risultati del sondaggio di Stadionews (lanciato quando Ferrero era ancora “in corsa”) permette di tirare le somme sulla percezione che i palermitani hanno avuto della sua candidatura: per il patron blucerchiato è arrivata a conti fatti una vittoria ma il 56% non può dirsi certo un plebiscito e i commenti sono stati fin da subito molto discordanti.

I “pro Ferrero” hanno esaltato l’entusiasmo a tratti vulcanico, la forza mediatica e la capacità di condurre la Sampdoria (pur senza ottenere successi) in acque tranquille sul fronte societario. Tanti però sono gli “anti-Ferrero” che invece gli hanno contestato il suo carattere (definendolo fin troppo clownesco e spettacolarizzato), il coinvolgimento in alcuni procedimenti penali e in alcuni casi anche la sua vicinanza alla famiglia Micciché in questo suo breve tentativo di sbarcare a Palermo da nuovo “conquistatore”.

Un aspetto che sembra aver messo d’accordo in molti è il no all’idea di una “multiproprietà”, ma con il patron blucerchiato i risultati di tale presa di posizione sono stati curiosi: mentre alcuni si dichiaravano favorevoli a Ferrero, a patto però che cedesse la Samp e si dedicasse esclusivamente alla rinascita della formazione rosanero, al grido di “Palermo non è una succursale” o “No a un Palermo società satellite”… altri vedevano in tale scenario uno “Zamparini bis” da evitare ad ogni costo.

Tante idee, opinioni e scenari destinati a rimanere puro esercizio di stile, visto che Ferrero ha ben presto rinunciato a partecipare a un bando definito troppo “politico”. Una decisione, quella di abbandonare la corsa al Palermo, che ha ulteriormente “spaccato” la città, aprendo il dibattito sulla opportunità di un bando che penalizza chi fa già calcio ad alto livello.

Dopo aver vissuto la fine del vecchio Palermo, i tifosi ora si aspettano (o quantomeno sognano) qualcosa di nuovo, un cambio radicale con il passato: ognuno ha il suo profilo ideale… e in attesa di un “attore” adatto alla parte, il severo parere della critica palermitana non ha risparmiato un uomo “di cinema” come Massimo Ferrero.

LEGGI ANCHE

PALERMO, LA CENERENTOLA CHE RECITA IL RUOLO DEL PRINCIPE

PALERMO, COME FARE UNA SERIE D “A COSTO ZERO”

ACCARDI: “VOGLIO RESTARE A PALERMO”

“CON LA BLACK LIST SI POTEVA EVITARE LA FINE DEL PALERMO”

MAZZOTTA: “PRONTO A  RIPARTIRE DALLA SERIE D”

L’articolo Ferrero, lo “spacca” Palermo: il 56% è con lui. E la polemica sul bando… proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker