Hi-Tech

Foxconn, la fabbrica in Wisconsin (USA) sarà attiva dall'anno prossimo

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

La fabbrica di Foxconn nel Wisconsin (USA) sarà operativa dall'anno prossimo, per la precisione dal mese di maggio: creerà inizialmente 1.500 nuovi posti di lavoro, meno dei 1.800 promessi e necessari per ottenere i finanziamenti concordati dall'amministrazione Trump. Le informazioni provengono dal nuovo governatore Tony Evers in un'intervista a CNBC.

La vicenda ha avuto sviluppi piuttosto complicati. Nell'estate del 2017, Foxconn aveva annunciato un enorme accordo con il governo USA per costruire fabbriche nello stato del Midwest che avrebbero creato fino a 13.000 posti di lavoro, in cambio di cospicui finanziamenti – circa 4 miliardi di dollari in agevolazioni fiscali. L'idea era di costruire fabbriche per la produzione di pannelli LCD 8K di grandi dimensioni per televisori (nello specifico per il marchio SHARP, che Foxconn controlla).

Foxconn e il governo avevano impostato diversi obiettivi intermedi. Il primo, cioè di assumere 260 dipendenti entro la fine del 2018, non è stato raggiunto (gli assunti sono stati solo 156); e a quanto pare non sarà raggiunto nemmeno il secondo, che è di 1.800 assunzioni entro fine del 2020. Tra l'altro, Foxconn ha anche cambiato idea sul tipo di prodotti che verranno costruiti: Evans dice che "costruiranno oggetti più piccoli, probabilmente tablet, vetri per tablet e smartphone e cose del genere". La società ha precisato che produrrà LCD di dimensioni più compatte con impianti di sesta generazione, oltre che server e componenti di rete.


Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e è in offerta oggi su a 447 euro oppure da Amazon a 599 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker