Hi-Tech

Alphabet/Google vuole diventare un operatore cellulare insieme a Dish | Rumor

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Google o la sua holding Alphabet starebbero dialogando con il network televisivo satellitare Dish per unire le forze e creare un nuovo operatore di telefonia cellulare, secondo le fonti del New York Post. In un certo senso, Larry Page e Sergej Brin sono già presenti nel settore, grazie a Google Fi: ma si tratta solo di un operatore virtuale, per quanto molto sofisticato ed evoluto (si appoggia, ricordiamo, sulle reti di Sprint, T-Mobile e U.S. Cellular). Con questa operazione, Google avrebbe la propria rete di ripetitori cellulari.

Attualmente, la situazione degli operatori negli Stati Uniti è un po' delicata. I principali operatori sono quattro, i cosiddetti Big Four: AT&T, Verizon Wireless, T-Mobile e Sprint. Si aggiunge poi U.S. Cellular, che però ha una copertura più limitata. Queste cinque società sono le uniche a possedere una rete di ripetitori. T-Mobile e Sprint stanno cercando da molto tempo di fondersi, un po' come hanno fatto Wind e Tre in Italia; tuttavia, faticano a ottenere il nulla osta dalle autorità competenti. L'ingresso di un quarto operatore, gestito da Alphabet e Dish, potrebbe aiutare questa fusione, perché così il numero di operatori rimarrebbe invariato.

Questo dettaglio è importante perché Google e Dish dovrebbero acquisire delle frequenze da T-Mobile e Sprint per poter operare. Si verifica, in poche parole, una condizione analoga a quella successa in Italia con l'avvento di Iliad, in cui l'ingresso di un nuovo operatore era condizione necessaria per l'approvazione della fusione tra altri due operatori già affermati sul mercato. Secondo gli esperti del settore, l'operatore potrebbe diventare realtà entro tre anni dalla firma di un eventuale contratto; ma i negoziati sono ancora relativamente poco maturi – "a metà strada", secondo le fonti.


Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e è in offerta oggi su a 447 euro oppure da Amazon a 499 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker