Hi-Tech

Facebook, tre nuove indagini sulla privacy in un solo giorno

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Tre diverse indagini sulla privacy sono state aperte contro Facebook in un solo giorno – per la precisione ieri, 25 aprile. La prima viene dall'Irlanda, che annuncia di voler fare chiarezza sul caso delle centinaia di milioni di password Facebook e Instagram rimaste salvate sui propri server in chiaro per anni. L'ipotesi è di violazione del GDPR, che potrebbe portare a una multa fino al 4 per cento del fatturato annuale. QUI si trova la dichiarazione ufficiale della Commissione sulla protezione dei dati irlandese.

La seconda proviene invece dalle autorità canadesi: l'indagine in corso sullo scandalo Cambridge Analytica ha confermato che è stata commessa una violazione delle severe leggi sulla privacy del Canada. L'azienda sarà trascinata in Corte Federale, dove dovrà rispondere della compromissione dei profili di circa 600.000 cittadini canadesi. QUI c'è la dichiarazione ufficiale della Commissione per la privacy canadese.

Infine, la procuratrice distrettuale dello stato di New York Letitia James ha aperto un'indagine per il caso del milione e mezzo di indirizzi email raccolti indebitamente nella fase di verifica dei nuovi account. Facebook ha detto di essere già in contatto con l'ufficio di James e di stare già rispondendo a tutte le questioni sull'accaduto. QUI si trova la dichiarazione ufficiale dell'ufficio di James.


Il top gamma 2018 più completo sul mercato? Samsung Galaxy S9 Plus, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 431 euro oppure da Media World a 579 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker