Hi-Tech

Magisk migra il codice su C++ e si aggiorna alla versione 18.0

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Devono essere stati giorni di lavoro intenso quelli passati ultimamente dal team di sviluppo di Magisk. Il famoso tool OpenSource per ottenere i permessi di root su Android anche nell'ultima release 9.0, aggirando la protezione SafetyNet di Google, si è infatti aggiornato alla versione 18.0 inglobando un changelog abbastanza corposo e nel quale spicca la completa migrazione del codice base su C++.

Insieme a Magisk, inoltre, è stato rilasciato anche un aggiornamento di Magisk Manager, che passa così alla versione 6.1.0. Changelog a seguire.

  • Codice base migrato su C++
  • Modifica del database maniera nativa invece di passare attraverso Magisk Manager
  • Nuovo percorso di utilizzo "/sbin/.magisk"
  • Script di avvio spostati su /data/adb/.d
  • Rimossi gli host systemless nativi
  • Gli script del modulo post-fs-data.sh possono ora disabilitare o rimuovere moduli
  • MagiskHide come target utilizza ora i nomi dei componenti anziché i nomi dei processi
  • MagiskHide aggiunge la protezione procfs su SDK 24+ (Nougat)
  • MagiskHide rimuove la cartella /.backup per impedirne il rilevamento
  • Aggiunta su MagiskHide l'opzione "–status" su CLI
  • Bloccata la possibilità di unmounting dei punti di mount non-custom
  • Risolto un bug su MagiskSU che causava il rilevamento non corretto di SIGWINCH
  • MagiskBoot supporta extra_cmdline negli headers di boot
  • MagiskBoot può provare a riparare i boot image headers danneggiati
  • Aggiunto su MagiskBoot il nuovo comando CPIO "exists"

Per maggiori informazioni e download vi rimandiamo al post dedicato di XDA.


Tre fotocamere per il massimo divertimento e un hardware eccellente? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Tigershopit a 775 euro oppure da ePrice a 949 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker