Hi-Tech

Facebook: Altroconsumo dà il via alla class action per lo scandalo Cambridge Analytica

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Facebook deve tuttora fronteggiare gli strascichi giudiziari prodotti dallo scandalo Cambridge Analytica a sei mesi di distanza dal suo verificarsi. Tra le varie associazioni di consumatori che si sono mosse contro il colosso dei social network rientra anche Altroconsumo che, dopo aver raccolto 28.000 adesioni alla class action, ha notificato oggi a Facebook l'atto che dà ufficialmente il via all'iter giudiziale.

Le accuse di Altroconsumo si sostanziano nella violazione della privacy e nella mancata trasparenza delle informazioni fornite agli utenti in fase di registrazione. La domanda di risarcimento avanzata è pari a 285 euro per ciascun iscritto per ogni anno di registrazione a Facebook; la cifra è richiesta a titolo di compensazione dei danni subiti, ovvero il mancato guadagno dell'utente per lo sfruttamento economico dei dati da parte di Facebook e per l'utilizzo indebito e per fini commerciali dei medesimi (informazioni riservate e dati sensibili).

L'avvio dell'iter giudiziale interviene in una fase molto delicata per Facebook, colpito a fine settembre da un nuovo attacco hacker. In relazione alla recente violazione dei dati, Altrocosumo ha inviato una nuova diffida a Facebook in cui si chiedono chiarimenti sul numero di utenti europei e italiani coinvolti (secondo l'autorità Garante irlandese, sarebbero 5 milioni i cittadini europei), come intende rimediare alla violazione e il riconoscimento di un risarcimento agli utenti vittime della violazione.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker