Hi-Tech

Conti in banca a rischio phishing: l'allerta della Polizia Postale

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il fenomeno del Phishing* può essere considerato, purtroppo, un fattore endemico della vita digitale: le truffe informatiche che utilizzano tale tecnica vengono ciclicamente riproposte, ma ci sono periodi in cui l'allerta si alza. Nelle scorse ore la Polizia Postale ha confermato che è in corso una massiccia attività di phishing ai danni di noti istituti bancari (e naturalmente dei loro malcapitati clienti).

Nello stringato comunicato stampa non viene specificato l'elenco completo degli istituti coinvolti, ma si ricorda, a grandi linee, la tecnica usata dagli hacker per entrare in possesso dei dati personali degli utenti. I cybercriminali dirottano i clienti verso pagine web false, che appaiono in tutto e per tutto simili a quelle dei rispettivi istituti bancari, chiedendo di inserire nelle medesime il codice cliente e la password.

Il rimedio, come spesso accade quando si tratta di sicurezza informatica, passa per il buon senso e la capacità di individuare autonomamente le potenziali minacce. La Polizia Postale ricorda comunque poche semplici regole da seguire per non cadere nella trappola: non fornire mai le proprie credenziali, contattare il proprio istituto bancario per chiedere chiarimenti (tramite area clienti o call center), eliminare con un antivirus l'eventuale software malevolo dai propri dispositivi.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker