Hi-Tech

Nokia e Xiaomi guidano la crescita globale di Android One

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Android One sta vivendo una seconda giovinezza, da quando molti produttori hanno iniziato ad adottarlo sui propri dispositivi allo scopo di offrire un'esperienza d'uso molto simile a quella proposta da Google sui Pixel. Ricordiamo infatti che Android One è nato nel 2014 come progetto dedicato ai terminali di fascia bassa per i mercati emergenti, all'interno di un progetto in cui Google definiva sia i paletti dell'esperienza software che hardware, stabilendo anche le specifiche di riferimento di ogni terminale.

Successivamente questo compito è stato ricoperto da Android Go e questo ha permesso a One di evolversi in una vera e propria distribuzione di Android senza alcun compromesso. A spingere la crescita e la sua diffusione, ci hanno pensato due marchi importanti come Nokia (HMD) e Xiaomi, stando agli ultimi dati riportati da Strategy Analytics. La società di analisi, infatti, ha certificato il ruolo fondamentale che i due produttori hanno avuto nel portare la nuova fase di Android One su dispositivi di fascia media – basti pensare agli Xiaomi Mi A1, A2 o ai Nokia 6.1 e 7 Plus – e persino su alcuni top di gamma, come il Nokia 8 Sirocco.

In particolare va dato atto ad HMD di aver basato tutta la sua lineup su dispositivi Android One, al fine di facilitare la distribuzione degli aggiornamenti e per proporre una vasta gamma di smartphone dotati di Android in una delle sue forme più pure e pulite. Strategy Analytics ipotizza che nel 2019 saranno sempre più i produttori che sceglieranno questo approccio: tra tanti progetti nati e rapidamente abbandonati, sembra che con la nuova versione di Android One (e con Project Treble) Google abbia fatto centro.


Il massimo rapporto qualità/prezzo? Motorola Moto G5 è in offerta oggi su a 95 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker