Sport

Zamparini: “Palermo, vado via entro un mese. Tedino? Non lo sento più”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

27 Gennaio-2017  Maurizio Zamparini

zamparini-boccadifalco
Zamparini
27 Gennaio-2017  Maurizio Zamparini
27 Gennaio-2017  Maurizio Zamparini

Zamparini vicino alla vendita? Dopo settimane di trattative e contatti per trovare fondi per la squadra, il patron del Palermo si sbilancia in un’intervista al Giornale di Sicilia in merito alle tempistiche della cessione e su quello che sarà il ruolo futuro di Antonio Ponte in società.

PALERMO, INVERTIRE LA ROTTA. SERVONO IDEE E CORAGGIO

Intervistato da Benedetto Giardina, Zamparini afferma: “Trenta giorni al massimo, poi conto di uscirne definitivamente, ma il Palermo deve lasciarlo in buone mani. Sono attaccato a questa città e a quello che ho fatto in questi anni e chiaramente quando una società come questa è sul mercato si avvicinano persone che magari non sono positive al cento per cento. Ma ho sbagliato una volta e non ripeterò l’errore. Spero che l’arrivo di nuovi investitori porti di nuovo entusiasmo”.

Poi aggiunge: “Intendo trovare un nuovo presidente per una nuova gestione. Come facevo checché se ne dica. Servirà però anche la disponibilità per investimenti che una città come Palermo si aspetta, stadio e centro sportivo soprattutto. Per mirare all’Europa non si può andare avanti con queste strutture, che non sono regali, ma investimenti. Palermo ha queste potenzialità e così tornerà la gente sul campo (ma non dimentichiamo che contro lo Schalke in Europa portavamo ottomila spettatori)”.

FOGGIA – PALERMO: LE PROBABILI FORMAZIONI

E Ponte sembra essere già parte integrante del nuovo progetto: “Ha già un ruolo importante, si sta rivelando una persona seria, ha voglia di misurarsi con il compito importante che gli spetterà. Presidente? Sarebbe certamente un presidente di livello, ma aspettiamo. Bisognerà vedere anche le intenzioni dei nuovi investitori. Palermo però ha un bacino mondiale, ci sono possibilità di ritorno enormi. I tanti palermitani all’estero possono far sì che il Palermo sia appetito da un certo tipo di finanze”.

CLAMOROSO: IL FROSINONE VUOLE IL RISARCIMENTO DANNI

Sulle prestazioni della squadra invece va controcorrente: “Il Palermo l’anno scorso aveva più spirito di squadra. Se devo essere sincero le prime due partite non mi hanno fatto una grande impressione. C’è da dire che adesso vanno reinseriti Rispoli, Aleesami e Chochev. Ma io non mando messaggi a Tedino: da quando c’è Foschi nemmeno parlo più con lui. La partita di Foggia è comunque importante, per il Palermo, non per Tedino; per vedere che squadra abbiamo. Possibilità di Serie A? Sperando che non ce la rubino come la passata stagione… tutti hanno visto, tranne i giudici. Frosinone? C’era una cricca che li voleva promossi: un comportamento antisportivo e un arbitro che non doveva arbitrarci”.

LEGGI ANCHE:

FOGGIA – PALERMO, X FACTOR: QUANTI PAREGGI NEI PRECEDENTI

PALERMO, PUSCAS IN DUBBIO. I DILEMMI DI TEDINO CONTRO IL FOGGIA

PALERMO, ISCRIZIONE OK. PRONTA NUOVA FIDEIUSSIONE

 

 

L’articolo Zamparini: “Palermo, vado via entro un mese. Tedino? Non lo sento più” proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker