Cronaca

La Diciotti arriva a Trapani con 67 migranti ma stop allo sbarco in attesa della conclusione delle indagini

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA


E’ rimasta nel tratto di mare antistante il porto di Trapani nave Diciotti della Guardia costiera con a bordo 67 migranti soccorsi 4 giorni fa dal cargo Vos Thalassa. Dopo essersi avvicinata ai muraglioni frangiflutti è rimasta in rada, non entrando nel porto. Il rinvio dell’ approdo potrebbe essere legato alle indagini in corso su presunti scafisti del natante sul quale si trovavano i migranti e sui presunti aggressori dell’equipaggio della Vos Thalassa, il mercantile che ha soccorso i 67 la sera del 9 luglio al largo della Libia.

Personale della squadra mobile della Questura e del Servizio centrale operativo (Sco) della polizia di Roma presenterà un rapporto alla Procura di Trapani, diretta da Alfredo Morvillo, sulle indagini eseguite per accertare quanto sia accaduto sul mercantile Vos Thalassa.

Determinanti saranno le testimonianze del comandante e dell’equipaggio per stabilire l’entità delle minacce e l’eventuale aggressione messa in atto da alcuni dei 67 migranti soccorsi dal mercantile dopo che si erano accorti che stavano per dirigersi verso la Libia.

La polizia ha anche acquisito mail e testi di messaggi che si sono scambiati in quei frangenti la Vos Thalassa e la società che la gestisce e le successive informazioni fornite al comando generale della Capitaneria di porto italiana che ha disposto l’intervento della nave Diciotti e il trasbordo dei migranti sulla nave della guardia costiera.

Tutto questo sarebbe alla base del ritardo nello sbarco. La Diciotti era attesa infatti all’alba a Trapani. Sul molo anche il neo sindaco di trapani Giuseppe Tranchida. “La storia di questa città, di questa terra e dell’Italia, siamo figli di esodi. Con tutto il rispetto non la butto in politica né in caciara o polemica, con tutto rispetto alle idee del ministro Salvini. Chi sbaglia paga, vale per me, per te, per i nostri ospiti che accogliamo. A volte bisogna fare scelte difficili, e credo che un uomo della caratura politica di Salvini debba prendersela con quelli più grossi di lui – ha detto il sindaco di Trapani, Giacomo Tranchida inm attesa al molo Ronciglio – C’è un problema che riguarda l’Europa con Paesi che sono soci solo per gli euro e non per altro, quindi solidarietà col governo se se la prende coi più forti e non coi più deboli, al netto di chi sbaglia paga”.

Nonostante le polemiche e le indagini l’accoglienza non verrà meno per i 67 migranti nel trapanese al netto dei probabili arresti che scatteranno nelle prossime ore. La procura di Trapani, infatti deciderà solo dopo aver ricevuto l’informativa dello Sco a prescindere dall’attracco nel porto di Trapani della Diciotti

L’articolo La Diciotti arriva a Trapani con 67 migranti ma stop allo sbarco in attesa della conclusione delle indagini sembra essere il primo su BlogSicilia – Quotidiano di cronaca, politica e costume.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker