Hi-Tech

Autostrade, a luglio si riaccendono i Tutor

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

A volte ritornano. Si, proprio loro, i Tutor. Dopo la sentenza di condanna della Corte d'appello di Roma, che lo scorso 10 aprile aveva dichiarato Autostrade per l'Italia colpevole di aver violato un brevetto dell'azienda toscana Craft, i sistemi di rilevazione della velocità torneranno a monitorare le autostrade italiane a partire da luglio.

Rispetto a quelli precedenti, rimpiazzati temporaneamente dagli Autovelox integrati nelle scatole di cemento celesti, si tratta di Tutor evoluti denominati SICVe PM, in cui PM sta per PlateMatching, tecnologia basata sulla corrispondenza delle caratteristiche fisiche della targa, sia fra il portale d'ingresso che di uscita. Precedentemente il sistema Ocr era dotato del riconoscimento ottico dei caratteri.

SICVe PM è il nuovo sistema sperimentale approvato con provvedimento del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti N. 3338 del 31 maggio 2017 su cui Polizia Stradale ed Autostrade per l’Italia stanno lavorando per l’attivazione. Invariati i criteri di utilizzo, con il calcolo della velocità media sui tratti medio-lunghi di autostrada, ma anche per il rilevamento della velocità istantanea.


Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8 è in offerta oggi su a 529 euro oppure da ePrice a 627 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker