Hi-Tech

State of Decay 3 sarà più grande e con un comparto online persistente

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

La conferenza Microsoft all'E3 2018 ci ha confermato l'interesse dalla casa di Redmond nei confronti del mondo di State of Decay: dopo un secondo capitolo che ha ampliato e migliorato il titolo precedente – seppur senza stravolgerlo – Microsoft ha scelto di scendere in campo in prima persona e ha acquisito gli Undead Labs, rendendoli a tutti gli effetti un team first party.

Matt Booty, a capo dei Microsoft Studios, ha commentato l'acquisizione confermando già da ora che State of Decay 3 si farà e che sarà molto più grande e ambizioso dei primi due capitoli. Booty ha infatti ricordato come gli Undead Labs avessero l'idea di realizzare un titolo molto più esteso e ambientato in un mondo online persistente sin dall'inizio, tuttavia le risorse limitate a loro disposizione gli hanno impedito di realizzare la loro visione.

L'ingresso all'interno dei Microsoft Studios gli permetterà di accedere a tutto ciò che è mancato sino ad ora e di accelerare il processo di convergenza verso il concetto originale alla base di State of Decay, il quale potrebbe concretizzarsi già nel terzo capitolo della serie. Questo anche grazie alla possibilità di accedere all'infrastruttura server Microsoft per la gestione della componente multiplayer, al momento affidata ai client dei giocatori e per questo motivo impossibile da rendere persistente.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker