Hi-Tech

Le emissioni di CFC rallentano meno del previsto. Qualcuno è tornato a produrlo?

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Le emissioni di CFC-11 si stanno riducendo meno del previsto negli ultimi anni, e alcuni scienziati ipotizzano (con molta cautela) che l'origine del problema è riconducibile a qualche area dell'Asia orientale. Il CFC-11 è un clorofluorocarburo, una famiglia di composti chimici gassosi. I CFC, ampiamente usati nel secolo scorso, hanno avuto molta responsabilità nella riduzione dello strato di ozono che protegge la Terra dai raggi ultravioletti del Sole. Pressoché tutte le nazioni del mondo si sono impegnate a eliminarli circa trent'anni fa, con il Protocollo di Montreal.

Un processo di simile entità richiede inevitabilmente molto tempo, ma fino a tempi recenti i progressi sono stati costanti. Una nuova ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Nature, osserva però che la velocità di riduzione dei CFC nell'atmosfera si è praticamente dimezzata dal 2015 in avanti – dalle 2,1 parti su mille miliardi l'anno tra il 2002 e il 2012 si è scesi a solo una parte su mille miliardi tra il 2015 e il 2017.

Il grafico qui sotto illustra inoltre che il problema è più marcato nell'emisfero nord (linea rossa) rispetto all'emisfero sud (linea blu). Le linee grigie indicano invece gli andamenti stimati (la più a sinistra è quella più ottimista). Da notare che una maggior presenza di CFC nell'emisfero nord è considerata normale, perché è qui che si concentra la maggior parte delle industrie e degli impianti produttivi.


Schermo Oled da 6 pollici in dimensioni contenute? LG V30, in offerta oggi da Tiger Shop a 475 euro oppure da ePrice a 529 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker