Hi-Tech

iPhone rallentati: 63.000 utenti sudcoreani avviano una class action contro Apple

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Verso la fine di dicembre Apple ha dichiarato di aver introdotto un sistema che limita le prestazioni di alcuni modelli di iPhone quando questi sono equipaggiati con una batteria usurata. Questo comportamento ha suscitato l'ira di tantissimi utenti, i quali avevano registrato un inspiegabile calo delle prestazioni dei propri dispositivi senza alcun apparente motivo.

Nonostante il caso fosse ormai sparito dall'attenzione mediatica, sembra che molti utenti sudcoreani non abbiano intenzione di far passare la vicenda impunita e hanno dato il via ad una immensa class action ai danni della società di Cupertino. Sono ben 63.767 gli utenti che hanno preso parte a quella che viene definita come la più grande azione legale mai realizzata in Corea del Sud, tramite la quale si punta a rimborsare ogni utente con 200.000 Won – poco più di 153 euro a testa – per un totale complessivo di 12,75 miliardi di Won, circa 9,75 milioni di euro.

Originariamente la class action includeva ben 400.000 utenti, tuttavia molti di loro non sono riusciti a produrre tutta la documentazione necessaria a certificare la loro condizione. L'azione legale verrà seguita dallo studio Hannuri che ha già sottoposto la class action all'attenzione della Corte Distrettuale Centrale di Seoul.


Lo smartphone più richiesto del momento? Samsung Galaxy S8, compralo al miglior prezzo da Amazon a 499 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker