Hi-Tech

Incidente Uber, parla Aptiv: "sistemi di sicurezza disattivati"

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Sono in tanti a chiedersi come mai il sistema di guida autonoma di Uber, montato a sua volta su una Volvo XC90 infarcita di ADAS, non sia riuscito ad evitare l'impatto che domenica scorsa è costato la vita ad una donna in Arizona. In questo articolo abbiamo provato a calcolare gli spazi necessari ai sistemi di sicurezza attiva di cui è dotata la Volvo XC90 in questione (ma anche tante altre auto meno costose oggi in commercio), dimostrando con una buona approssimazione che l'incidente poteva essere evitato.

Quei calcoli, tuttavia, si basavano su una condizione scontata: l'adeguato funzionamento dei sistemi di sicurezza attiva avanzati (ADAS) come la frenata automatica con riconoscimento dei pedoni, dispositivi presenti ormai sulla maggior parte dei veicoli di nuova progettazione. Secondo Aptiv – l'azienda che fornisce a Volvo e a tante altre case automobilistiche i sensori alla base degli ADAS – questi sistemi sarebbero invece stati disattivati da Uber.

Questa affermazione arriva con cognizione di causa, in quanto Aptiv – come del resto ha fatto Intel – ha ricostruito con il proprio software gli attimi immediatamente precedenti l'impatto in laboratorio per cercare di capire cosa sia andato storto.


L’iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Tiger Shop a 638 euro oppure da ePrice a 695 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker