Hi-Tech

Cloud Text-to-Speech: così Google migliora la sintesi vocale rendendola reale

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Google ha tutte le intenzioni di migliorare ulteriormente il proprio sintetizzatore vocale basato sull’intelligenza artificiale da utilizzare sui propri dispositivi. Il servizio si chiama Cloud Text-to-Speech ed è stato implementato dalla sussidiaria britannica DeepMind attraverso il software WaveNet. Lo strumento basato sul machine learning sarà messo a disposizione di tutti gli sviluppatori che necessitano della sintesi vocale da integrare all’interno di app, siti e assistenti virtuali.

È la prima volta che Google sfrutta DeepMind per la realizzazione di un prodotto “tangibile”, considerando il fatto che dal 2014 – anno della sua acquisizione – ad oggi erano stati sfruttati i suoi algoritmi per la riduzione dei costi dell’elettricità presso i data center di Google (ottenendo un considerevole -40 per cento) ed erano stati sviluppate soluzioni sperimentali nel campo dell’assistenza sanitaria. Ora finalmente il know-how di DeepMind viene applicato integrando il software WaveNet all’interno dei servizi basati sul cloud, confidando di entrare in diretta competizione con gli analoghi servizi di Amazon e Microsoft.

La tecnologia utilizzata da DeepMind, basata sull’intelligenza artificiale, utilizza il machine learning per generare l’audio “da zero”, differenziandosi dunque da altri sintetizzatori vocali (tra cui Siri) che sfruttano la cosiddetta sintesi concatenativa, dove il programma memorizza singole sillabe mettendole insieme per formare parole e intere frasi. Secondo quanto riportato da Google, il modello è 1000 volte più veloce e produce 20 secondi di audio ad alta qualità in appena 1 secondo: basti pensare che la versione originale di WaveNet impiegava 1 secondo per creare 0,02 secondi di audio.


Il massimo rapporto qualità/prezzo? Motorola Moto G5, compralo al miglior prezzo da ePrice a 109 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker