Hi-Tech

Sea of Thieves: i "cheater" arrivano anche su Xbox One con il cross-play. Ban in vista

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il cross-play tra console e PC ha i suoi lati positivi, ma anche quelli negativi e in Sea of Thieves i "cheater" sono sbarcati sia su Windows 10 che su Xbox One con la chiara intenzione di rovinare l'esperienza ad altri giocatori.

La Universal Windows Platform (UWP) dovrebbe – almeno sulla carta – essere più sicura ed impedire l'uso dei tanto odiati "cheat", ma con il debutto di Sea of Thieves alcuni giocatori scorretti sono riusciti ad utilizzare un programmino che permette, non solo di vedere casse, scrigni e bottini attraverso le pareti ma anche di diventare cecchini infallibili grazie alla mira automatica.

E' inutile sottolineare che l'uso di questo "cheat" rovina l'esperienza di gioco sia su PC che su Xbox One: Sea of Thieves infatti supporta totalmente il multiplayer condiviso tra le due piattaforme, di conseguenza giocando su console possiamo fare una ciurma ma anche scontrarci contro giocatori di PC e viceversa.


Il vero top gamma Nokia? Nokia 8 è in offerta oggi su a 379 euro oppure da ePrice a 447 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker