Hi-Tech

Apple: TrueDepth Camera in vantaggio di 2 anni rispetto ai dispositivi Android

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Face ID e TrueDepth Camera potrebbero restare due peculiarità esclusive di Apple e dei suoi prodotti anche per il 2018, stando ad un nuovo report di Reuters. Secondo l'agenzia di stampa, la quale è entrata in contatto con tre dei principali fornitori che si occupano di realizzare i componenti della TrueDepth Camera, bisognerà attendere sino al 2019 per poter assistere al debutto di questa tecnologia sui primi dispositivi Android, dal momento che la filiera produttiva non è in grado di realizzare abbastanza unità per tutti gli altri produttori di smartphone.

Il componente più critico è il sensore VCSEL (Vertical-Cavity Surface-Emitting Lasers), uno degli elementi chiave della TrueDepth Camera. La sua disponibilità sul mercato è estremamente limitata e Apple stessa ha siglato un accordo da ben 390 milioni di dollari lo scorso dicembre con Finisar, uno dei tre produttori intervistati da Reuters, al fine di garantirsi la fornitura di sensori VCSEL.

Entro il 2021 ben il 40% degli smartphone prodotti su scala mondiale saranno dotati di un sistema di scansione 3D del volto, il quale permetterà di accedere ad un sistema di autenticazione biometrica più sicuro e offrirà la possibilità di interagire in maniera avanzata con i contenuti legati al mondo della Realtà Aumentata. La predizione è di Gartner e secondo il suo analista Jon Erensen sarà davvero difficile che qualche produttore voglia restare tagliato fuori da questa corsa. Nonostante al percentuale sia elevata, la maggior parte dei dispositivi sarà tagliata fuori, quindi tale soluzione sarà presente solo sui top di gamma per ancora molto tempo.


Il vero top gamma Nokia? Nokia 8 è in offerta oggi su a 379 euro oppure da ePrice a 447 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker